FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Emilia Romagna, emergenza maltempo: allerta rossa per rischio idraulico

Nel Reggiano il fiume Enza rompe gli argini: oltre 2mila gli evacuati. Nel Modenese tracima il Secchia, a Colorno il Parma. In Liguria la situazione torna alla normalità, dopo gli allagamenti della notte

Emergenza maltempo in Emilia Romagna, dove la protezione civile ha emanato un'allerta rossa fino a mercoledì per rischio idraulico diffuso, in particolare su pianura centrale e su pianura e bassa collina occidentale. Il numero delle persone evacuate nel Reggiano a causa delle esondazioni è salito a oltre 2mila. Alle mille sgomberate da Brescello per la tracimazione del fiume Enza, se ne aggiungono altre 1.100 da Santa Croce di Boretto. Nel Modenese tracimato il fiume Secchia, a Colorno il torrente Parma.

Il torrente Parma tracima a Colorno - Sotto osservazione, nel Parmense, anche il torrente Parma, che è tracimato nella zona di Colorno allagando giardini e spazi esterni. Il maltempo dei giorni scorsi sta provocando disagi anche in Appennino, dove alcune strade provinciali sono state chiuse per frane e dove alcune abitazioni sono senza elettricità e collegamenti telefonici.

Preoccupa il fiume Secchia - Passata l'emergenza nel Parmense e nel Reggiano, dove restano comunque gravi i disagi, soprattutto per l'esondazione del fiume Enza, osservato speciale è adesso il Secchia, nel Modenese. Il fiume è tracimato, allagando la strada a Campogalliano. I vigili del fuoco sono intervenuti per recuperare due persone ed alcuni animali, in una zona non lontana dall'argine. Non si registrano feriti. In previsione del passaggio del colmo di piena, il sindaco di Soliera Roberto Solomita ha disposto, a scopo precauzionale, l'evacuazione dei residenti in prossimità dell'argine.

Migliora la situazione in Liguria - In Liguria, invece, la situazione sta tornando alla normalità, e i livelli dei principali corsi d'acqua sono in discesa. A preoccupare nella notte è stato soprattutto il fiume Magra, che intorno alle 4 ad Ameglia ha raggiunto il picco di piena, causando qualche piccolo allagamento ma senza particolari danni.

L'autostrada A6 Torino-Savona è stata riaperta ma permane qualche disagio alla circolazione ferroviaria. In particolare il traffico rimane sospeso sulla linee Genova-Milano e Genova-Torino via Busalla, dove è stato attivato un servizio di bus sostitutivo e sulla linea Savona-San Giuseppe di Cairo. Le linee Genova-Milano e Genova-Torino via Mignanego sono invece attive ma solo tra Genova e Ronco Scrivia. Tra Ronco Scrivia e Tortona resta invece attivo il servizio di bus sostitutivo.

Il fiume Enza rompe gli argini, danni nel Reggiano

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali