FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Eʼ morto Silvestro Bellini: il suo Cicciobello fece giocare i bambini di tutto il mondo

Il papà di uno dei bambolotti più famosi si è spento a Bergamo allʼetà di 87 anni. Inventò la sua creatura nel 1962 e lavorò anche negli Usa e in Austria

E' morto Silvestro Bellini: il suo Cicciobello fece giocare i bambini di tutto il mondo

E' morto il papà di uno dei bambolotti più amati dai bambini di tutto il mondo, il Cicciobello che riproduce un neonato a grandezza naturale. Silvestro Bellini si è spento a 87 anni all'ospedale Gavazzenti di Bergamo. Originario di Adrara San Martino, sempre nella Bergamasca, abitava a Sarnico e, assunto come modellatore alla Sebino di Cologne (Brescia), nel 1962 disegnò la bambola che avrebbe conquistato il mondo.

"Mi ispirai al volto di un neonato bergamasco", aveva raccontato tempo fa al quotidiano L'Eco di Bergamo, che dà la notizia della sua scomparsa.

Il successo di Cicciobello fu tale che l'azienda di giocattoli si espanse fino a dar lavoro a 550 persone. La produzione alla Sebino terminò nel 1984. Successivamente, il marchio e gli stampi passarono prima alla Migliorati Giocattoli di Pavone Mella, sempre nel Bresciano, e poi alla Giochi Preziosi di Cogliate, in Brianza.

Bellini si era formato all'Accademia Carrara di Bergamo e aveva lavorato come artista disegnatore anche negli Stati Uniti e in Austria.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali