FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Da Milano Marittima a Cervia, le spiagge dicono no ai vu cumprà

Nove chilometri di spiaggia off limits per i venditori ambulanti. Area presidiata da mattina a sera

Cervia ci è riuscita e ha detto no al “cocco fresco”. Una spiaggia senza venditori ambulanti, massaggi, gonfiabili e tutti i generi di mercanzia che sono soliti proporre vu cumprà e non sulle spiagge italiane. “Siamo riusciti a debellare il fenomeno”, ha detto il primo cittadino di Cervia, Luca Coffari. L’unico, al momento, in grado di porre fine al racket della vendita illegale di merce contraffatta in riva al mare.

Da Milano Marittima a Pinarella di Cervia, sono nove i chilometri di spiaggia off limits per gli ambulanti. Il via vai continuo dei venditori abusivi, le frequenti denunce da parte dei bagnanti, hanno spinto il primo cittadino romagnolo a lavorare a stretto contatto con Questura, Prefettura e Guardia di finanza.  “Fino all’anno scorso eravamo come le altre spiagge - ha detto Coffari – poi in collaborazione con la cooperativa dei bagnini e degli agenti della Polizia municipale, che girano in divisa ma anche in borghese, siamo riusciti a presidiare tutto il perimetro da mattina a sera”.  

Un risultato reso possibile grazie al lavoro quotidiano che gli agenti svolgono a bordo di piccole auto. Divisione netta nei compiti e controllo costante sul territorio. E’ questa la strategia del sindaco di Cervia che spiega: “ Sulla spiaggia si pattuglia mentre la Guardia di finanza lavora al porto di Ravenna. Nei mesi precedenti all’apertura della stagione balneare è partita una meticolosa operazione con sgombero di capannoni ed edifici non utilizzati che erano stati trasformati in dormitori da immigrati, irregolari e venditori ambulanti”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali