FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Napoli, ucciso il 18enne scomparso: corpo seppellito in un campo agricolo, un fermo

Vincenzo Amendola non aveva più dato notizie dal 5 febbraio. I genitori ne avevano denunciato la scomparsa. Due i colpi di pistola al viso

Napoli, ucciso il 18enne scomparso: corpo seppellito in un campo agricolo, un fermo

E' stato ritrovato morto il 18enne Vincenzo Amendola, scomparso da Napoli il 5 febbraio. Il corpo è stato ritrovato dalla polizia nel quartiere di San Giovanni a Teduccio: era stato seppellito in un terreno agricolo. Il giovane è stato ucciso con uno-due colpi di arma da fuoco al volto. Fermato un amico della vittima. Erano stati i genitori a denunciare la scomparsa del giovane: era uscito di casa e non aveva più dato alcuna notizia.

Napoli, ucciso il 18enne scomparso: corpo seppellito in un campo agricolo, un fermo

Da qui la richiesta di aiuto alle forze dell'ordine e anche alla trasmissione tv 'Chi l'ha visto'. Il corpo del ragazzo è stato ritrovato dagli agenti della Squadra Mobile e del commissariato San Giovanni-Barra in una zona di campagna, un'area tra il rione delle case popolari Taverna del Ferro e poco distante da una scuola e una piccola fattoria.

La zona in cui il corpo è stato nascosto è vicina ad alcune case popolari: da stabilire se il ragazzo sia stato ucciso lì o se il corpo sia stato portato successivamente. Così come restano da stabilire le frequentazioni del 18enne, se cioè possa avere avuto qualche rapporto con esponenti della criminalità organizzata o se invece l'omicidio sia riconducibile alla sua vita privata.

Al momento della scomparsa, il ragazzo indossava un lupetto color fango, dei pantaloni beige, un cardigan di colore blu con cappuccio e scarpe da ginnastica. Decisivo, per il riconoscimento, un tatuaggio sull'avambraccio destro che raffigura una carpa giapponese con la scritta "Elena". La sua andatura era claudicante a causa di un incidente avuto in passato.

Il fermato per l'omicidio è Gaetano Nunziato, 23 anni, denunciato in passato per reati contro il patrimonio e droga. Il giovane è ritenuto responsabile dell'omicidio aggravato dal metodo mafioso dell'amico nonché di porto e detenzione illegale di arma da fuoco e dell'occultamento del cadavere del 18 enne.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali