FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Napoli, bimbo di 18 mesi in ospedale dopo aver mangiato hashish

Denunciati il padre e lo zio, "proprietario" della droga che il piccolo ha ingerito pensando fosse un dolcetto

Napoli, bimbo di 18 mesi in ospedale dopo aver mangiato hashish

Un bimbo di un anno e mezzo è stato ricoverato venerdì nell'ospedale pediatrico Santobono di Napoli dopo avere ingerito un pezzetto di hashish trovato nell'abitazione di Torre del Greco (Napoli) dove vive con i genitori e uno zio, fratello del padre. Le sue condizioni sono già in via di miglioramento: secondo i medici è fuori pericolo, anche se la prognosi rimane riservata. Denunciati il padre e lo zio, "proprietario" dell'hashish.

Secondo quanto emerso dalle indagini, la sostanza stupefacente era stata lasciata incustodita: il piccolo l'ha trovata e l'ha ingerita pensando che si trattasse di un dolcetto. Ad accorgersi dell'accaduto, e a portare il bambino in ospedale, è stato il padre, sottoposto alla misura cautelare di obbligo di dimora a Torre del Greco.

L'ospedale pediatrico Santobono si trova a Napoli, quindi per compiere l'operazione di soccorso il genitore ha violato l'obbligo di dimora: viste le circostanze, però, non è stato denunciato per evasione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali