FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Appalti in cambio di mazzette, arrestato sindaco nel Casertano

Ordinanze di custodia cautelare anche per altri appartenenti allʼamministrazione comunale e per diversi imprenditori

Appalti in cambio di mazzette, arrestato sindaco nel Casertano

I carabinieri hanno arrestato nel Casertano diverse persone tra cui il sindaco di San Felice a Cancello, Pasquale De Lucia, e altri appartenenti all'amministrazione comunale e diversi imprenditori, ritenuti responsabili, tra l'altro, di associazione a delinquere, corruzione, concussione, finanziamento illecito ai partiti, turbata libertà degli incanti e truffa. L'inchiesta verte su una vicenda di appalti concessi in cambio di mazzette.

Per il primo cittadino - che è anche consigliere provinciale di Caserta e in passato è stato consigliere regionale - è stato disposto il carcere. De Lucia, fino allo scorso mese di maggio, quando si è dimesso, era vicepresidente della Provincia di Caserta.

Tra i destinatari dei provvedimenti eseguiti all'alba dal carabinieri di Maddaloni, figura anche Rita Emilia Nadia di Giunta, amministratore delegato di Terra di Lavoro Spa, società ad intero capitale pubblico, che vede come socio unico la Provincia di Caserta. La società si occupa della gestione di una serie di servizi pubblici affidati direttamente dall'amministrazione provinciale. Per l'amministratore delegato di Terra di Lavoro Spa sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali