FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Cosenza, bimba di sette mesi soffocata Fermata la madre: accusata è omicidio

La tragedia è accaduta in casa, in una zona centrale di Cosenza. La donna di 37 anni è piantonata in ospedale. Unʼamica: "Si lamentava che la piccola non la faceva dormire"

Cosenza, bimba di sette mesi soffocata Fermata la madre: accusata è omicidio

Una bambina di sette mesi, Marianna, è morta, per soffocamento, a Cosenza: i carabinieri accusano la madre, Giovanna Leonetti di 37 anni, che ora è piantonata in ospedale dopo aver tentato il suicidio, ingerendo barbiturici. A trovare il cadavere è stato il padre al suo rientro a casa. L'uomo ha poi rinvenuto la moglie su una poltrona, colta da un malore, e ha portato entrambe in nosocomio. La donna è indagata per omicidio volontario aggravato.

Solo in tarda serata i Carabinieri del Comando provinciale di Cosenza hanno notificato il decreto di fermo del pm nei confronti di Giovanna Leonetti. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura di Cosenza. La donna è accusata di omicidio volontario aggravato e attualmente si trova piantonata in ospedale, dove è stata portata dopo che il marito al rientro a casa ha trovato la piccola in fin di vita e ha allertato il 188.

Un'amica: "Si lamentava del poco sonno" - Giovanna Leonetti si lamentava per la stanchezza dovuta al fatto che la notte la bambina non la faceva dormire. E' quanto ha riferito un'amica biologa della donna. "Sono proprio esasperata - aveva detto Giovanna Leonetti all'amica - perché Marianna non mi fa dormire la notte. Non so come fare per questo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali