TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

26/5/2009

Spot auto,Chiesa contro Renault

Vescovo:"Pubblicità esalta il divorzio"

Dopo le polemiche per la campagna pubblicitaria della Coca Cola, ora tocca alla Renault. Uno spot della casa automoblistica francese (in auto il padre e i suoi figli avuti da più matrimoni) ha fatto infuriare la curia di Bologna. "Esalta la poligamia e il divorzio", accusa l'arcivescovo Carlo Caffarra. "Le famiglie allargate sono la realtà del Paese", si difende la Renault.

Nello spot si vede un uomo che sale in auto nella quale ci sono rispettivamente: la figlia del primo matrimonio, i due gemelli avuti da seconde nozze, un bambino avuto dalla terza moglie e un altro presentato come figlio del vicino, forse ma il dubbio c'è.

Alla curia bolognese, racconta La Stampa, lo spot non è andato proprio giù. "Cose inammissibili in un Paese che riconosce la monogmomia come valore indiscutibile. Ci soo già in Italia i presupposti culturali perché venga ligittimata la poligamia. E' una questione di tempo", scrive il cardinale Caffarra sulle colonne dell'Avvenire.

"Siamo spiacenti di aver urtato la sensibilità dell'arcivescovo ma lo spot fotografa la realtà delle famiglie allargate e genitori separati", risponde Andrea Baracco, responsabile della Comunicazione Renault. "In altri Paesi la pubblicità non ha creato problemi".


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark

Invia un commento


COMMENTI

27/05/09

chiara

Claudio...fossero solo le K il problema...i separati ed i divorziati sono arroganti e cattivi, siccome le cose a loro sono andate male, anche gli altri dovrebbero soffrire...perché la CHIESA DOVREBBE SEMPRE TACERE?...L Chiesa siamo noi ed abbiamo il dovere di parlare...
Lasciate perdere i Cesaroni poi...sono una famiglia splendida un esempio....
27/05/09

Daniele

Mi piacerebbe tanto che questi preti la smettessero, si trovassero un lavoro. Nessuno gli chiede nulla e loro devono sempre intervenire. Ma perchè l'italia deve essere influenzata dalla loro presenza, e noi italiani paghiamo pure le tasse per mantere loro.
27/05/09

chiara

Il caro Carlo Caffara farebbe bene a farsi gli affari suoi, dovrebbe pensare a aiutare chi ha veramente bisogno invece di impiacciarsi di cose che lasciano il tempo che trovano.....
27/05/09

daniela

Ma quale poligamia!!! secondo me hanno visto un'altro spot!!!! E' bellissimo quello spot e molto divertente e poi cmq è una realtà la famiglia allargata che la Chiesa ne prenda atto
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true