TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

12/1/2009

A Genova slogan atei sui bus

Dopo Londra campagna arriva in Italia

Dopo essere apparse sui bus di Londra e Washington, gli slogan pro-ateismo arriveranno il 4 febbraio su due autobus anche a Genova. A lanciare l'iniziativa in Italia è l'Unione degli atei e degli agnostici razionalisti (Uaar) che ha coniato la frase: "La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno". La diocesi genovese è retta dal presidente dei vescovi italiani, il cardinale Angelo Bagnasco.

La scelta di far partire la campagna in Italia proprio da Genova aggiunge un valore polemico all'iniziativa. "La campagna - spiega il presidente nazionale di Uaar, Raffaele Carcano - è una specie di sfida atea in casa di Bagnasco, reo di ostacolare il Gay Pride del 13 giugno e abituato a frequenti uscite in materia di scienza, diritti e riproduzione".

L'Uaar sta promuovendo anche una raccolta fondi su internet che se riscuoterà successo servirà a finanziare altri bus con le scritte atee. Intanto, spiegano, cominciano le controiniziative del mondo cattolico e arrivano i primi anatemi dalle alte cariche ecclesiastiche. "Vedremo - ha concluso Carcano - cosa succederà quando gireranno a Genova i bus che al posto delle solite pubblicità invitano a vivere senza il conforto della fede".

Curia risponde: "No a contrapposizione"
"Evitare la contrapposizione" e "ricercare il dialogo": risponde così don Gianfranco Calabrese, direttore dell'ufficio catechistico della Diocesi di Genova, alla notizia dell'avvio della campagna della "sfida" al presidente della Cei. "Ci sono modi e modi di esprimere sia la tolleranza che l'intolleranza - ha spiegato don Calabrese - e la ricerca della tolleranza è sempre il dialogo mentre la contrapposizione è sempre intolleranza". "Simili atteggiamenti di contrapposizione frontale - ha aggiunto il religioso - anzichè aiutare il dialogo portano a delle contrapposizioni".

Don Gallo: "I bus atei? Io ci salirei"
L'iniziativa dei bus atei "è interessante, stimola altri a meditare, a riflettere e a rispondere senza offese o insulti". E' il commento di don Andrea Gallo, prete no-global di Genova. "A chi la propone - dice - risponderei così: 'Dio esiste, ma non sei tu. Rilassati, cerchiamolo insieme tra gli ultimi, lo dico anche a me stesso'".

COMMENTI

14/01/09

Nadia

vorrei fare una piccola osservazione a Lucio.
Il comandamento che cita non è corretto perchè Gesù disse di fare agli altri ciò che vorremmo fosse fatto a noi. Si tratta della regola aurea e rappresenta il vero spirito cristiano visto che ci invita ad essere attivi cioè prendere l'iniziativa.
La frase da Lucio citata invece fu detta da Confucio.
14/01/09

LUCIO

Nessuno finora ha potuto dimostrare che Dio non esiste,come non é facile dimostrare che esiste.Ma gli atei sono cosi sicuri che non esista?

Tutti i popoli della terra credono in un Dio anche se si chiama in modo diverso. In tutte le religioni o quasi esiste il comnadmento:" Non fare agli altri cio'che non vorresti fosse fatto a te" Che poi gli uomini abbiano degenerato e abbiano utilizzato in modo errato la religione é cosa diversa.
14/01/09

Ciro

Credo che la pubblicita'atea sui bus di genova sara'uno spot involontario in favore della fede.Infatti la Chiesa ha reagito in modo tiepido all'iniziativa.

Aveva ragione Pascal quando diceva che che le ragioni degli atei lo convincono dell'esistenza di Dio piu'che le ragioni dei credenti.

Chi ce l'ha con La Chiesa o altre religioni liberi di criticare,ma Dio é altra cosa.
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true