ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
19/8/2006

Lampedusa, affonda barca immigrati

Oltre 100 persone a bordo, 10 i morti

Un barcone carico di immigrati è affondato a largo di Lampedusa. I disperati stavano cercando di raggiungere l'isola ma l'imbarcazione su cui si trovavano non ce l'ha fatta. Una nave della Marina che incrociava nella zona è intervenuta quando ancora il natante era a galla. Almeno 70 persone sono state tratte in salvo, 10 i cadaveri recuperati. A bordo c'erano anche bambini. Cinque scafisti sono stati arrestati.

Secondo quanto si è appreso, alle 3:25 il barcone con i clandestini è stato avvistato dall'equipaggio della nave Minerva, che si è avvicinato per portare i soccorsi. Dieci minuti più tardi l'imbarcazione è affondata. Sul posto lavorano cinque motovedette della Guardia Costiera e due della Guardia di Finanza. Sono inoltre decollati un aereo della Guardia Costiera e un elicottero delle Fiamme Gialle. Da quanto risulta molti dei naufraghi sarebbero stati salvati dall'equipaggio di nave Minerva.

"Su quel barcone eravamo in 120, tra cui cinque donne". E' la testimonianza dei primi 12 superstiti del naufragio, arrivato sull'isola con una motovedetta della capitaneria di porto. Due dei naufraghi, che accusano gravi malori, sono stati trasferiti nel poliambulatorio. Secondo un primo, provvisorio bilancio della sciagura, fino ad ora sono stati recuperati 10 cadaveri e 70 naufraghi.

Dopo i primi 12, altri 58 sono giunti sull'isola. Tra gli immigrati sbarcati dalle motovedette vi sono anche tre donne. Tra i dieci cadaveri recuperati fino ad ora dai mezzi di soccorso figurano i corpi di altre quattro donne. In un primo momento alcuni superstiti avevano parlato della presenza sul barcone di cinque donne, ma il loro numero era evidentemente superiore. Gli extracomunitari giunti a Lampedusa sono di diverse etnie; tra di loro, oltre a numerosi magrebini, anche somali, eritrei ed altri immigrati provenienti da paesi del Corno d'Africa. Almeno 40 immigrati sarebbero ancora i dispersi. Tra questi ci sarebbe anche una decina di minorenni. Alcuni superstiti hanno detto ai soccorritori di avere visto sul barcone "diversi ragazzi tra i dieci e i 14 anni".

Presi gli scafisti
Qualche ora dopo il naufragio, gli inquirenti hanno arrestato cinque scafisti ritenuti responsabili del trasporto del barcone affondato al largo di Lampedusa. I fermati hanno detto di essere libici ed erano a bordo dell'imbarcazione. Ad indicarli come scafisti sono stati alcuni superstiti.

Una superstite: "La nave italiana ci ha urtati"
La tragedia si sarebbe verificata a causa dello spostamento degli immigrati da un lato del barcone, e ciò ne avrebbe provocato il capovolgimento. "La nave italiana ha urtato la nostra imbarcazione. Chi era a prua si è spaventato ed ha cominciato ad indietreggiare. E' stato il panico" ha riferito una clandestina marocchina di 26 anni sopravvissuta al naufragio. "Dopo dieci minuti dall'impatto - ha proseguito la donna - la nostra barca si è capovolta e siamo finiti in acqua. Molti compagni sono rimasti schiacciati, altri sono annegati perché non sapevano nuotare". 

Procura apre inchiesta
Il racconto della superstite avvalorerebbe l'ipotesi di un impatto tra la nave "Minerva" della Marina Militare intervenuta per soccorrere gli immigrati in seguito alla segnalazione di un peschereccio e l'imbarcazione degli extracomunitari. E proprio per approfondire questa circostanza la Procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta che ipotizza il reato di disastro colposo. Gli inquirenti non escludono l'ipotesi di un sequestro della nave per svolgere gli accertamenti necessari. L'indagine, coordinata dal Procuratore Ignazio De Francisci e dall'aggiunto Claudio Corselli, è stata delegata alla Guardia di Finanza, alla Guardia Costiera e alla polizia di Stato. 

Amato:"E' un crimine"
"Quanto accaduto oggi 10 miglia a sud di Lampedusa non è soltanto una tragedia, ma un vero e proprio crimine che, se non punito, rischia di ripetersi". Lo ha detto il ministro del' Interno Giuliano Amato sottolineando la necessità di "scardinare una buona volta le organizzazioni criminali che mettono quotidianamente a repentaglio tante vite nella traversata del Mediterraneo". Poi ha confidato che la magistratura "dedicherà alla ricerca dei responsabili" delle organizzazioni criminali che organizzano l' immigrazione clandestina "lo stesso impegno interno e internazionale che giustamente dedica a reati meno gravi di questo". "Nel suo lavoro - ha detto il ministro - avrà tutto l' appoggio del governo italiano e degli altri governi interessati".

Gli sbarchi non si fermano
Con le unità militari impegnate nella ricerca dei dispersi, una serie di avvistamenti e di sbarchi si sono susseguiti in serata. Ventidue extracomunitari, tra i quali 4 donne di cui una incinta, e un minorenne, sono stati avvistati su un barcone, probabilmente alla deriva, a circa 28 miglia a sud dell'isola.  Nella zona si è diretta una motovedetta della Guardia Costiera, mentre un secondo guardacoste ha cambiato rotta puntando a sud-ovest dove a circa 20 miglia è stato segnalato un'altro barcone con 25-30 persone a bordo.

Intanto Guardia Costiera e Guardia di Finanza hanno bloccato sulla terraferma 37 clandestini, tra cui una donna, sbarcati da un gommone, che era riuscito a eludere i controlli, a cala Pulcino. Qualche minuto prima una motovedetta della Finanza aveva condotto in porto 30 immigrati che erano stati intercettati nel pomeriggio al largo dell'isola.

IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true