ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
27/7/2005

Scultore di Acerra:mai più Madonne

"Non farò altri soggetti sacri"

Giuseppe Cacace lo ha giurato: "Mai più statue a tema sacro". Lo scultore della Madonna di Acerra che ha dato nei giorni scorsi segni di vita, non ne vuole più sapere di Vergini Marie e di Santi. Si pente di tutto: di averla plasmata in modo che risultasse espressiva e "umana" e  di aver utilizzato uno speciale incarnato per il volto e per le mani capace di far sembrare pelle quel che è semplice e inerte gesso.

L'artista non ha superato del tutto lo sbigottimento per quanto avvenuto: ha ancora davanti agli occhi le scene di devozione collettiva di giorni scorsi quando i fedeli sono accorsi a frotte nella chiesa di San Pietro ad Acerra da ogni parte della provincia di Napoli e da tutta la Campania per vedere il Miracolo.

"Non avrei mai immaginato tutto quello che è accaduto" commenta Cacace e azzarda una spiegazione destinata a spegnere gli entusiasmi e le speranze di molti. "Potrebbe trattarsi di semplici effetti luce" - continua - "Se si ingrandiscono le immagini dei filmati del miracolo, ogni effetto strano svanisce. Chi ha titoli, farebbe bene a spostare la statua in un altro luogo per verificare se il fenomeno si ripete o no".

Chi lo andrà a dire alla signora Maria T. che vive ad Acerra e che martedì ha confermato al Tg Com di aver visto con i suoi occhi, le orecchie e i piedi della Madonna diventare di carne? "Lo so che può sembrare impossibile, ma è tutto vero: l'hanno visto in tanti" aveva detto tra le lacrime.

Ma Giuseppe Capace ha un'altra spiegazione: "I materiali utilizzati sono resina e fibre di lanavetro e l'ho poi dipinta con smalto satinato bianco e opaco, mentre volto, mani e piedi sono stati colorati di incarnato".

Continua, affondando il colpo finale: "Chi mi ha commissionato l'opera voleva avesse caratteristiche specifiche, come ad esempio un'espressione molto intensa". Effetto pienamento raggiunto.

Ma lo scultore disconosce la sua creatura e ne prende le distanze.

IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true