FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Duplice omicidio a Pescara, uccisi madre e figlio: assassino confessa

Lʼuomo trovato sporco di sangue non lontano dallʼappartamento, teatro della tragedia

Duplice omicidio a Pescara, uccisi madre e figlio: assassino confessa

Duplice omicidio nel primo pomeriggio in via Tibullo a Pescara. Le vittime sono una donna polacca di 56 anni e suo figlio di 23. Poco dopo l'aggressione la polizia ha fermato nei pressi del luogo della tragedia un uomo sporco di sangue che cercava di nascondersi in un giardinetto. Portato in questura, ha confessato di aver ucciso, a seguito di una lite, la donna con un bastone e il giovane con un coltello.

Duplice omicidio a Pescara, uccisi madre e figlio: assassino confessa

Ad allertare i soccorsi è stata una vicina di casa che ha trovato le tracce di sangue sulle scale e vicino alla porta dell'appartamento. I soccorritori, arrivati nel bilocale teatro del duplice omicidio, hanno trovato il ragazzo già cadavere e in un lago di sangue, mentre la donna respirava ancora ma è morta subito dopo.

L'omicida è un ucraino - L'omicida è un tossicodipendente di origine ucraina. Fermato dalla polizia a poche centinaia di metri dal bilocale di via Tibullo aveva con sé un borsone blu con una mazza da baseball sporca di sangue.

All'origine del duplice omicidio una lite per un pc rotto - Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l'uomo, che ha precedenti, è un tossicodipendente ed era cliente del 23enne, spacciatore, anche lui con precedenti. La lite tuttavia non sarebbe stata scatenata da questioni legate alla droga, ma da un computer rotto. La madre probabilmente è rientrata quando l'assassino era ancora in casa ed anche per lei non c'è stato scampo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali