FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

"Io lo chiamavo ʼlo scemoʼ": il racconto di Daniel, 10 anni, e del suo tumore

A Catanzaro, l’inviata delle Iene Nina incontra il piccolo eroe che ha sconfitto il cancro ballando in corsia

“Io lo chiamavo ‘lo scemo’ ”Il racconto di Daniel, 10 anni, e del suo tumoreIl piccolo Daniel ha 10 anni e come un guerriero armato di sorriso ha sconfitto il cancro che gli avevano diagnosticato. Una puntura di zanzara e l’improvviso gonfiore al collo. La corsa in ospedale e la diagnosi: linfoma di Hodgkin. I medici gli dicono: "Entro Natale sei fuori da qui". Daniel, da quel giorno, non ha dubbi: deve sconfiggerlo, ma senza abbattersi. “Io lo chiamavo lo scemo, ai dottori chiedevo: 'E' guarito lo scemo?'" dice il bambino alla iena Nina, che è andato a trovarlo a Catanzaro.

Daniel, che in ospedale ci è rimasto per qualche mese, si era inventato un modo tutto suo per sconfiggere la noia e la tristezza della chemio: ballare. In corsia, sul letto, sulla sedia. Ovunque. E il suo entusiasmo coinvolgeva anche gli altri giovani pazienti del reparto di oncologia pediatrica in cui, ormai, è un eroe. "Ogni tanto torno a trovare alcuni amici che ancora sono ricoverati. Ci facciamo un selfie. Ho il mio video diario e pubblico tutto", dice sorridente mentre sfoggia una cresta di capelli ricresciuti forti e folti dopo la chemioterapia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali