FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Si spende di più per la cura del cane che per quella personale

La cifra per accudire il miglior amico dellʼuomo equivale in media a 800 euro lʼanno, più di quello che siamo disposti a sborsare per noi stessi. Lo dicono i dati di Istat e Adoc

Si spende di più per la cura del cane che per quella personale

Vivere con un cane costa in media di più, molto di più, che vivere con un gatto: 800 euro l'anno contro 430 euro. Ma l'amore per animali va oltre qualunque considerazione economica, visto che la cifra per accudire gli amici a quattro zampe supera anche quanto si è disposti a spendere per la propria cura personale e il benessere, voci che assorbono in media circa 770 euro all'anno sul budget di una famiglia.

I dati di Istat e Adoc - E' quanto emerge da una analisi dell'Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Istat e Adoc. I dati mettono in evidenza anche l'altra faccia di questo fenomeno: la crescita nel numero di imprese che hanno sui "pets" il proprio core business: in 5 anni, tra commercio al dettaglio di animali domestici, produzione di alimentazione per animali da compagnia, servizi veterinari e di cura, sono aumentate in Italia del 20%, crescita ben più elevata del +2,7% registrato nel medesimo arco di tempo per le imprese attive nei servizi alla persona (parrucchieri, estetisti e istituti di bellezza).

Aumentano le imprese con al centro la cura degli animali - A crescere di più in particolare è il settore connesso alla cura degli animali: per le toelettature e altre attenzioni dedicate agli animali di casa il numero di imprese è cresciuto del 44,7%. Lombardia e Lazio detengono il primato per numero di imprese attive nell'ambito degli amici a quattro zampe con rispettivamente 1.134 e 1.117 attività.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali