FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Bergamo, uccise cane a colpi di balestra: condannato a 10 mesi

Le indagini scattarono nel 2014 dopo il ritrovamento in Val Seriana del cadavere del povero animale, trafitto da un dardo. LʼEnpa si è costituito parte civile nel procedimento penale

Bergamo, uccise cane a colpi di balestra: condannato a 10 mesi

Ha ucciso un cane di 10 anni con un colpo di balestra: per questo un 50enne bergamasco è stato condannato in primo grado a 10 mesi di reclusione, al pagamento delle spese processuali e al risarcimento del danno. Lo rende noto l'Ente Nazionale Protezione Animali che si è costituito parte civile nel procedimento giudiziario.

"Le indagini - ricorda l'Enpa - partirono nel febbraio 2014 su impulso dell'allora Corpo forestale dello Stato (oggi confluito nell'Arma dei carabinieri), dopo che gli agenti trovarono in Val Seriana (Bergamo) il cadavere del povero animale, trafitto da un dardo".

Gli inquirenti si concentrarono subito sul 50enne, a carico del quale venne disposta una perquisizione domiciliare che risultò decisiva per incastrarlo. A casa dell'uomo vennero infatti trovati un arco e una balestra con dardi e frecce, compatibili con quelli che uccisero il cagnolino.

L'avvocato Claudia Ricci, che ha rappresentato Enpa in giudizio, ha espresso soddisfazione per la sentenza di primo grado. "Un pronunciamento importante, non solo per questo procedimento ma perché può diventare un precedente per casi simili. Casi che, purtroppo, sono molto più numerosi di quanto si possa immaginare".

La condanna inflitta in primo grado dal tribunale di Bergamo potrebbe far sentire i suoi effetti in un procedimento analogo a Viterbo, a carico di un uomo finito alla sbarra proprio per avere ucciso un cane a colpi di balestra.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali